Dati operativi e risultati economici e patrimoniali del periodo

Dati operativiU.M.20132012VariazioneVar. %
Energia Prodotta GWh 500 367 133 36,3%
Energia Elettrica venduta Libero GWh 9.382 9.998 (616) (6,2%)
Energia Elettrica venduta Tutela GWh 3.234 3.418 (184) (5,4%)
Energia Elettrica Nr. Clienti Libero (P.O.D.) N/000 301 298 3 1,1%
Energia Elettrica Nr. Clienti Tutela (P.O.D.) N/000 1.072 1.089 (17) (1,6%)
Gas Venduto Msm3 100 86 14 16,3%
Gas Nr. Clienti Libero N/000 99 98 1 1,0%
 
Risultati economici e patrimoniali (€ milioni)20132012VariazioneVar. %
Ricavi 2.386,7 2.409,9 (23,2) (1,0%)
Costi 2.296,0 2.348,9 (52,9) (2,3%)
Margine operativo lordo 90,7 61,0 29,7 48,6%
Risultato operativo 2,3 (1,2) 3,5 298,1%
Dipendenti medi (n.) 536 519 17 3,4%
Investimenti 11,4 27,1 (15,7) (58,0%)
Indebitamento finanziario netto 297,4 332,5 (35,2) (10,6%)
 

L’Area chiude l’esercizio 2013 con un livello di EBITDA pari a € 90,7 milioni, in crescita, rispetto all’esercizio precedente, di € 29,7 milioni.

La variazione positiva è riscontrata in tutti i settori industriali dell’Area, in particolare:

  • l’attività di generazione, svolta da Acea Produzione, registra un incremento di € 6,3 milioni, in conseguenza del miglior margine conseguito rispetto al 2012, per effetto dei maggiori ricavi per certificati verdi maturati in conseguenza del repowering degli impianti di Salisano ed Orte (+ € 4,2 milioni), nonché per le maggiori quantità di energia elettrica prodotta (+ € 5,2 milioni, + 133 Gwh). Si ricorda che l’impianto di Orte ha ripreso la produzione solo nel corso del secondo trimestre 2012 mentre quello di Salisano aveva ripreso la produzione fin dal primo trimestre del 2012,
  • il settore dell’Energy Management accresce il suo livello di EBITDA di € 12,0 milioni, attestandosi al termine del 2013 a € 2,1 milioni, contro - € 10,0 milioni del 31 dicembre 2013. Tale variazione discende sostanzialmente da un miglioramento del margine energia e dall’effetto della valutazione a fair value dei contratti di copertura del portafoglio,
  • il settore della vendita chiude l’esercizio 2013 con un valore di EBITDA pari a € 51,0 milioni, contro € 39,6 milioni dell’esercizio 2012; la variazione registrata discende dal miglior margine energia conseguito (+ € 10,9 milioni), parzialmente compensato dall’incremento dei costi esterni sostenuti da Acea Energia, con particolare riferimento alla gestione reclami, alla stampa bollette ed ai maggiori costi infragruppo. Contribuisce alla variazione positiva del 2013 Acea8cento per € 2,6 milioni, attestandosi a € 1,2 milioni contro - € 1,4 milioni del 31 dicembre 2012. Il margine energia complessivamente registrato al 31 dicembre 2013 è pari a € 108,1 milioni mentre quello del mercato del gas risulta pari a € 8,9 milioni e presenta un incremento rispetto al 2012 (il margine era pari a € 8,2 milioni) principalmente legato alle maggiori vendite.     

Con riferimento all’organico la consistenza media al 31 dicembre 2013 si è attestata a 536 unità superiore di 17 unità rispetto al precedente esercizio.

Gli investimenti dell’Area si attestano a € 11,4 milioni e si riducono di € 15,7 milioni essenzialmente per effetto del completamento del repowering degli impianti idroelettrici di Acea Produzione. 

L’indebitamento finanziario netto alla fine dell’esercizio 2013 si attesta a € 297,4 milioni e diminuisce, rispetto alla fine del 2012, di € 35,2 milioni. La variazione è data dall’effetto combinato di (i) riduzione nel settore della vendita (- € 38,9 milioni) essenzialmente per effetto dei maggiori incassi registrati nel corso dell’anno, (ii) diminuzione nel settore della produzione (- € 22,2 milioni) prevalentemente attribuibile all’incasso di parte dei certificati verdi maturati nel 2012, nonché agli incassi ricevuti nell’ambito della transazione stipulata tra ACEA e GDF Suez Italia e (iii) aumento nel settore dell’Energy Manaqement per € 26,5 milioni.